Agevolazioni fiscali

Iva agevolata

In Italia, l’IVA è del 22% e viene applicata alla maggior parte dei beni e servizi acquistati.

In alcuni casi, si avrà diritto a pagare un’imposta in misura ridotta.

Questi casi, in cui è prevista l’applicazione dell’IVA agevolata, pari al 4% o al 10%, sono disciplinati dalla Legge 633/1972,

Per richiedere l’IVA agevolata (del 4% o del 10%), si dovrà consegnare una dichiarazione scritta all’azienda che ti dovrà vendere il bene o il servizio, oppure all’impresa che si occupa dei lavori.

In questa richiesta, si dovrà dichiarare di possedere i requisiti per ottenere l’agevolazione. Successivamente, l’azienda potrà applicare l’IVA ridotta in fattura.

Qui di seguito, sono elencati i beni e servizi per i quali è prevista l’applicazione dell’IVA agevolata al 4% o al 10%.

1. Costruzione Prima casa: IVA 4%

Si dovranno rispettare i seguenti requisiti:

1) l'immobile non sia di lusso, secondo i criteri indicati nel decreto 2 agosto 1969;

2) occorre dichiarare di "...non essere titolare, neppure per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata dallo stesso soggetto o dal coniuge con le agevolazioni di cui al presente articolo...";

In seguito, si dovrà inviare la seguente documentazione:

  • Copia Carta identità, in corso di validità;
  • Copia Codice Fiscale o tessera Sanitaria in corso di validità;
  • Autocertificazione; scaricabile da qui: Modulo Iva Agevolata;
  • Copia del Permesso di Costruire, rilasciato dal Comune (ovvero Denuncia Inizio Attività /Segnalazione Certificata Inizio Attività  inviata al Comune).

 

al seguente indirizzo: ordini@euroceramica.it.

Il pagamento può essere effettuato tramite, bonifico bancario, paypal, carta di credito e contrassegno.

2. Restauro, Risanamento conservativo e ristrutturazione: IVA 10%

Per gli interventi di recupero edilizio è prevista l’applicazione dell’aliquota iva del 10%.

Nello specifico:

1) Prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o d’opera, relativi alla realizzazione di interventi di restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione.

2) Acquisto di beni, con esclusione di materie prime e semilavorati, impiegati nel risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia, individuate dall’articolo: lettera c) e d) del T.U. delle disposizioni legislative e regolamenti in materia edilizia, approvato con DPR 6 giugno 2001, n. 380.

In seguito, si dovrà inviare la seguente documentazione:

  • Copia Carta identità, in corso di validità;
  • Copia Codice Fiscale o tessera Sanitaria in corso di validità;
  • Autocertificazione; scaricabile da qui: Modulo Iva Agevolata;
  • Copia di Cila o Scia, rilasciato dal Comune.

 

al seguente indirizzo: ordini@euroceramica.it.

Per usufruire dell’agevolazione si dovrà procedere con il pagamento tramite bonifico bancario, specificando all’interno della causale il numero di conferma d’ordine ricevuto tramite mail.

3. Agevolazione per disabili: IVA 4%

Sono previste delle agevolazioni per le persone con disabilità, che acquistano prodotti e mezzi di ausilio, a condizione che il prodotto sia necessario per migliorare o garantire l’autonomia personale.

In seguito, si dovrà inviare la seguente documentazione:

  • Copia Carta identità, in corso di validità;
  • Copia Codice Fiscale o tessera Sanitaria in corso di validità;
  • Autocertificazione; scaricabile da qui: Modulo Iva Agevolata;
  • Certificato di invalidità rilasciato dall’Asl.

 

al seguente indirizzo: ordini@euroceramica.it.

Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario, paypal, carta di credito e contrassegno.

Detrazioni

1. Manutenzione ordinaria e straordinaria: IVA 10%

Se si tratta di manutenzione straordinaria o ordinaria o di interventi rientranti nell'edilizia libera non si potrà applicare l'aliquota agevolata IVA al 10 %, in quanto questo tipo di intervento agevola solo i lavori eseguiti sull'immobile e non la vendita di prodotti finiti.

Questo tipo di agevolazione sarà applicata sulle prestazioni di servizi per interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, realizzati su immobili residenziali.

Per usufruirne, i beni dovranno essere acquistati direttamente dal soggetto o impresa che eseguirà i lavori di manutenzione, ordinaria o straordinaria, con IVA al 22%.

Successivamente, il prestatore dei servizi di manutenzione provvederà ad emettere fattura con IVA al 10 % direttamente al committente.

Non sarà applicata ai materiali o ai beni forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori, ai materiali o ai beni acquistati direttamente dal committente, alle prestazioni professionali, alle prestazioni di servizi resi in esecuzione di subappalti alla ditta esecutrice dei lavori.

2. Bonus mobili: detrazione del 50%

Il decreto legge n.63/2013 ha introdotto un’ulteriore detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Il principale presupposto per avere la detrazione è l’effettuazione di un intervento di recupero del patrimonio edilizio.

Con la circolare n. 29/E del 18 settembre 2013 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito le regole per poter usufruire della detrazione.

Le detrazioni sono estese anche ad altri beni quali: sanitari, rubinetterie, box doccia, piatti doccia.

Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario o carta di credito.

3. Detrazione del 50%

Per poter usufruire della detrazione al 50% si dovrà procedere ad effettuare il pagamento tramite bonifico bancario, inserendo all’interno della causale il numero di conferma ordine ricevuto via mail.

Ricevuto l'accredito del pagamento, emetteremo fattura con nota di richiamo al numero di conferma ordine in modo da poter usufruire correttamente della detrazione fiscale.

Articoli visti di recente
  • Qualità Assicurata
  • Spedizione Rapida
  • Pagamenti Sicuri
  • Diritto Di Recesso